È stato un fine settimana importante per la CIA la Confederazione italiana agricoltori, quello che ha visto di scena a Gubbio la Festa del Pensionato ANP-Cia. Al centro del dibattito, la petizione popolare presentata ufficialmente nei mesi scorsi a Parlamento e Governo, e l'aumento delle pensioni per adeguarsi ai minimi previsti dalla Carta Sociale Europea e la conferma della quattordicesima mensilità. Un parterre importante di rappresentanti del mondo associazionistico dell'agricoltura, a cominciare dal presidente nazionale di Cia, Dino Scanavino.
La due giorni di Gubbio ha visto la presenza di oltre 400 partecipanti provenienti dall'Umbria, Abruzzo, Lazio, Marche, Molise e Toscana. A fare gli onori di casa il presidente regionale della CIA, Domenico Brugnoni.
La manifestazione si è aperta con l'Assemblea nazionale ANP - presente il presidente nazionale Vincenzo Brocco - nella giornata di sabato: al Centro Servizi S.Spirito è stato fatto il punto sulla campagna di sensibilizzazione per l'aumento delle retribuzioni pensionistiche di settore. Dibattito che è proseguito domenica nella sala Trecentesca del Palazzo Pretorio, sede del Comune di Gubbio, dove si è tenuto l'incontro pubblico con i parlamentari umbri, un momento di confronto specifico affinchè il tema delle pensioni basse possa trovare attenzione adeguata in sede di predisposizione della nuova legge di bilancio.
Ma la presenza a Gubbio dei vertici CIA e di tantissimi aderenti, è stata anche l'occasione per godere delle bellezze di una città-capolavoro del medievo: la due giorni ha consentito anche la visita a tanti monumenti che ne testimoniano l'antico splendore, come il Palazzo dei Consoli che ospita il Museo Civico con le note "Tavole Eugubine" scoperte nel 1444, la Piazza Pensile, il Palazzo Pretorio e il Palazzo Ducale.
L'applaudita esibizione degli Sbandieratori di Gubbio in Piazza Grande e il pranzo sociale hanno chiuso la Festa alla quale sono intervenuti tra gli altri, anche il Sindaco di Gubbio Stirati.

Gubbio, 8 ottobre 2017

Torna in Umbria la fiera con il meglio della produzione italiana sostenibile

Ritorna con grande clamore la quarta edizione in Centro Italia della Fiera del consumo consapevole degli stili di vita sostenibili "Fa' la cosa giusta! Umbria 2017".La Fiera del consumo consapevole,in programma a Bastia Umbra (PG), presso il polo espositivo Umbriafiere dal 6 all'8 ottobre ci presenterà uno spaccato delle nuove imprese italiane innovative e sostenibili, in un unico spazio, culturale e commerciale dove sarà possibile trovare il meglio dei prodotti e dei servizi per uno stile di vita "etico"divisi in 12 aree espositive. L'evento,organizzato da Fair Lab in collaborazione con Terre di Mezzo Editore e Umbriafiere, con il patrocinio e della Regione Umbria e del Comune di Bastia, ha l'obiettivo di diffondere buone pratiche di consumo e produzione. La manifestazione vedrà seminari, workshop, dibattiti, educazione e didattica, dimostrazioni, presentazioni, mostre, convegni, cooking show, laboratori pratici, qualità della vita, benessere del corpo e della mente, un programma riservato alle famiglie e alle scuole per una tre giorni di eventi gratuiti non stop sui diversi aspetti e le diverse anime della sostenibilità, con al centro la mostra-mercato dei prodotti e servizi green. Questa IV edizione, inoltre, riserverà delle novità, tra queste un' area Handmade dedicata all'esposizione di prodotti fatti a mano fra i migliori e i più originali del Centro Italia e, per gli amanti del buon cibo è prevista un'intera area ristorazione "Street bio&vegan food Festival", con oltre 20 stand dove gustare il meglio del "cibo di strada" e le prelibateze dello street food umbro, toscano, siciliano e pugliese. Saranno presenti oltre 250 stand - 12 aree espositive - più di 200 eventi gratuiti per tutta la famiglia. Tra questi presenzierà anche la Cia dell'Umbria che con le sue aziende agricole aderenti a "La Spesa in Campagna" esporranno i prodotti tipici dell'appennino umbro-marchigiano. 

In allegato il programma di partecipazione della Cia dell'Umbria

Al centro del dibattito, la petizione popolare presentata ufficialmente nei mesi scorsi a Parlamento e Governo, e l'aumento delle pensioni per adeguarsi ai minimi previsti dalla Carta Sociale Europea e la conferma della quattordicesima mensilità. Interverrà tra gli altri il presidente nazionale Cia Dino Scanavino.
Pensioni minime più dignitose, equità e servizi per gli anziani nelle aree rurali del paese, ma oltre ai temi politici anche momenti di svago e socialità.
Sarà questo, in estrema sintesi, il programma della 2 giorni di Gubbio – 7 e 8 ottobre – per la festa Interregionale del pensionato con oltre 400 partecipanti provenienti dall'Umbria, Abruzzo, Lazio, Marche, Molise e Toscana.
Nella città-capolavoro del medievo, i pensionati della CIA potranno visitare i tanti monumenti che ne testimoniano l'antico splendore, come il Palazzo dei Consoli che ospita il Museo Civico con le note "Tavole Eugubine" scoperte nel 1444, la Piazza Pensile, il Palazzo Pretorio e il Palazzo Ducale.
Nell'ambito della festa si terrà l'Assemblea nazionale ANP (sabato 7 ottobre ore 15.30 presso il Centro Servizi Santo Spirito) dove sarà fatto il punto della situazione sul forte impegno dell'Associazione per l'aumento delle pensioni basse.
Il dibattito proseguirà Domenica 8 ottobre, alle 10.00, nella sala trecentesca del Palazzo Pretorio, sede del Comune di Gubbio, dove si svolgerà l'incontro pubblico con i Parlamentari, un momento di confronto specifico affinchè il tema delle pensioni basse possa trovare attenzione adeguata in sede di predisposizione della nuova legge di bilancio.
Al centro del dibattito, la petizione popolare presentata ufficialmente nei mesi scorsi a Parlamento e Governo, e l'aumento delle pensioni per adeguarsi ai minimi previsti dalla Carta Sociale Europea e la conferma della quattordicesima mensilità.
L'esibizione degli sbandieratori di Gubbio e il pranzo sociale chiuderanno la Festa alla quale interverranno il Sindaco di Gubbio Filippo Mario Stirati il Presidente nazionale della CIA, Dino Scanavino, il Presidente della CIA dell'Umbria che ospita la festa, Domenico Brugnoni, i dirigenti ANP delle regioni coinvolte, il Presidente nazionale ANP Vincenzo Brocco.

In allegato: il programma della 2 giorni

Perugia, 3 ottobre 2017

Pagina 1 di 70